Blog: http://dirittodiresistenza.ilcannocchiale.it

Il cavaliere alla corte della Camorra

Una nuova idea sta prendendo forma su alcuni giornali. Che benedetto letizia, in arte elio, sia un affiliato ai clan di casal di principe. Questo spiegherebbe perchè alla famiglia di un messo comunale sono intestati decine di appartamenti e negozi. Ma io dubito che lo iettatore sia tanto stupido da andare ad incontrare un membro della camorra ad una festa pubblica e farsi fotografare. I contatti con la mafia li ha sempre fatti tenere da altri.

Dalle ultime intercettazioni ambientali si possono sentire dei mafiosi dirsi di non nominare dell'utri. Dell'ultri è il fondatore e l'ideatore di forza italia. Già condannato per mafia in primo grado e, ovviamente, ancora saldamente ai vertici di un partito che millanta la lotta alla criminalità mafiosa come punto fermo del proprio programma.

Ma si sa, in itaGlia si sale sul carro dei vincitori. E la camorra (il sistema) calabrese, ha ampiamente superato l'influenza della mafia siciliana. Forse stanno correndo ai ripari.

Certo può essere una semplice coincidenza. Forse la sfiga che il nano ha sempre portato al paese ora si sta riversando su di lui. Perchè i casi sono due: o lui sapeva che elio letizia era vicino alla camorra. Oppure, tra tutte le minorenni che poteva circuire in itaGlia gli è capitata proprio la figlia di un affiliato alla camorra.

Scegliete voi la soluzione che preferite.

Pubblicato il 2/6/2009 alle 18.6 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web