.
Annunci online

dirittodiresistenza
Diritto Di Resistenza

Il profilo di Marco Resistenza
Profilo Facebook di Marco Resistenza
Crea il tuo badge
Add to Technorati Favorites
4 luglio 2009
La sempre più triste storia berlusconiana
Dalle ultime vicende sta emergendo un appunto ancora più triste sulla vita berlusconiana . Il caso "tarantini". Un giovanotto che provvedeva a portare al presidente del consiglio delle puttane.

Ma chiediamoci un momento se per procurarsi una puttana, berlusconi ha bisogno di un venditore di protesi di bari? E qui appare il lato tragicomico dell'intera vicenda. Forse berlusconi per una volta ha detto una semi-verità.

Berlusconi vive delle sue illusioni, vive nell'idea di essere un artista (scrive canzoni che obbliga i suoi invitati ad ascoltare), nell'illusione di essere un intellettuale (rubò anni fa la traduzione di un classico filosofico ad un vecchio docente e se ne attribuì la paternità). Soprattutto vive nell'illusione di essere un playboy.

Quando dice che lui non sapeva fossero puttane dice quindi una semi-verità... lui probabilmente lo sospettava ma lo negava a se stesso.

Questo abile tarantini arrivava a casa berlusconi con un paio di ragazze. berlusconi faceva il suo show da intrattenitore e poi... finiva a letto con qualcuna delle puttane portate da tarantini.

Il nano, mentendo a se stesso prima che agli altri, poteva quindi credere di essere un seduttore.

Tarantini era l'amico che gli portava giovani ragazze disponibili e che quindi andava aiutato.

Le puttane veniva pagate ed erano contente.

Una storia comica nella sua tragicità. Una storia perfetta per l'era berlusconiana.
30 giugno 2009
POLITICA
e se Cesare vuole fare anche il pane, si abitui ai pugnali e a dormir male
Se la realtà fosse solo i media questo sarebbe un paese addormentato o forse già morto.
Non è così. La realtà è la gente che si incazza. E si incazza ancora di più quando in televisione dicono che i loro problemi economici sono una favola inventata dalla sinistra.
Lo iettatorepedonano ha fatto i festini in Sardegna ballando il trenino. Si è divertito a mascherarsi ad ogni occasione da pompiere, carabiniere, muratore, panettiere. Tutto con uno smagliante sorriso stampato in faccia.

Ma ora qualcosa sta cambiando. E non grazie all'informazione. Non grazie agli intellettuali. Non grazie a quelli che scrivono divertenti e pungenti articoli comodamente seduti davanti al proprio pc.

Le cose stanno cambiando dal basso. Dalla gente esasperata. Dalle persone che quando vedono il piazzista per strada gli urlano dietro. Lo fischiano. Vengono trattenuti a stento dal cordone della polizia.

Già. Il cordone della polizia. Mentre berlusconi ha ormai la possibilità di fare da padrone sui media. Di mettersi comodamente sulla poltrona di vespa a monologare. Quando scende per strada occorrono centinaia di agenti per proteggerlo.

Voi lo vedete con il suo sorriso da venditore di aspirapolvere stampato in faccia. Ma è una finta. Si vede che ha paura. Si vede che ha una paura fottuta. Perchè lo sa che qualcosa può succedere. Quando hai intorno una enorme folla che ti urla contro sai che qualcosa può degenerare. Sai che un giorno il cordone di polizia potrebbe non tenere. Sai che qualcuno potrebbe avere con se qualcosa di più pericoloso che un megafono e un fischietto.

Cesare ha paura. Si è voluto divertire. Ora si abitui ai pugnali e a dormir male.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi iettatorenano puttane

permalink | inviato da marco resistenza il 30/6/2009 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
21 giugno 2009
SOCIETA'
Il puttaniere che combatte la prostituzione
Alcuni presunti commentatori indipendenti pensano che questi siano fatterelli privati. Si debba guardare a "ben altro". Si dimenticano che quello che oggi si scopre riempisse la sua villa di puttane da 2.000 euro al giorno, ieri, per mano della pseudo ministra carfagna, faceva una legge contro la prostituzione.

Avevo scritto vari articoli su quell'assurda legge. Infatti non era una legge contro la prostituzione bensì una legge che puniva "la contrattazione per strada con la prostituta". Questo significa salvaguardare il ricco imprenditore che alza il telefono e si fa mandare a casa una escort di lusso.

Quindi, a ragion dei fatti, una legge sulle puttane "ad personam". Dato che come abbiamo visto berlusconi le puttane se le fa tranquillamente mandare a casa, e non deve girare in macchina per strada e contrattare la prestazione.

Ora gli italiani (senza G) che sono più intelligenti dei vari commentatori itaGliani (con la G) questa incoerenza la vedono, anche se i suddetti commentatori cercano di far passare l'idea che sia robetta di poco conto. 

La coerenza delle idee è il fondamento della carriera politica. Mentre è difficile spiegare come la legge sulle rogatorie servisse a bloccare i suoi processi. Come i cavilli della legge sulle intercettazioni servano a renderle impossibile. E' facilissimo spiegare che chi fa leggi contro la prostituzione poi va a puttane. Questo loro lo sanno. Travaglio nel suo ultimo articolo, putroppo, afferma di non averlo ancora capito. Si chiede come sia possibile nessun clamore abbiano suscitato le accuse di mafia e molto quelle di essere un puttaniere.

Questo non è un fatterello da lasciare passare. Questa è un enorme incoerenza politica dove continuare a colpire. Se lo iettatorenano riuscirà a superare anche questa perchè la stampa insisterà che i problemi sono "ben altri", facciano il favore di cambiare mestiere. Perchè una stampa "libera" che non abbatte un dittatorello quando sta barcollando sulla torre non merita di esistere.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi iettatorenano puttane

permalink | inviato da marco resistenza il 21/6/2009 alle 16:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte