.
Annunci online

dirittodiresistenza
Diritto Di Resistenza

Il profilo di Marco Resistenza
Profilo Facebook di Marco Resistenza
Crea il tuo badge
Add to Technorati Favorites
16 ottobre 2008
ECONOMIA
beppe grillo compra mediaset
Ho letto l'articolo sul blog di Grillo, riferito all'Opa per acquistare mediaset.
Vediamo un po' di dettagli:
Mediaset capitalizza attualmente: 4.828.858.282 euro
Dal sito istituzionale (dati del 2006) il gruppo fininvest controlla il: 35,54% della società.

Quindi alle quotazioni attuali occorrono: 2.414.429.145 euro per avere la maggioranza assoluta. E 1.767.362.131 per avere il 36,6% cioè la maggioranza relativa rispetto alla famiglia berlusconi (se i dati del 2006 sono ancora attendibili, e se lo sono mai stati ovviamente).

E' evidente che in caso di Opa ostile sulla sua società berlusconi farebbe una contro OPA per mantenere la maggioranza relativa.

Anche una volta acquisita la maggioranza relativa non si avrebbe comunque il controllo della società, bisogna prima convocare l'assemblea degli azionisti e rinominare il consiglio d'amministrazione che attualmente è composto da:
Presidente: fedele confalonieri
Vice Presidente: pier sivlio berlusconi
Amministratore delegato: giuliano andreani

Ora avete un po' di informazioni sull'operazione. Faccio gli auguri a beppe per avere una televisione con travaglio all'informazione e fò alla cultura.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. beppe grillo mediaset opa

permalink | inviato da diritto di resistenza il 16/10/2008 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
11 ottobre 2008
ECONOMIA
aggiotaggio da palazzo chigi
Durante questa crisi dei mercati berlusconi, dall'alto del suo ruolo di presidente del consiglio ha indicato agli italiani impauriti alcune azioni da comprare: eni, enel e mediaset. Questo comportamento si configura nel reato di aggiotaggio .
L'articolo 501 del codice penale recita: "Chiunque, al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose o adopera altri artifici atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, ovvero dei valori ammessi nelle liste di borsa o negoziabili nel pubblico mercato, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da uno a cinquanta milioni.
Se l'aumento o la diminuzione del prezzo delle merci o dei valori si verifica, le pene sono aumentate. "

E' facile capire che il presidente del consiglio in un momento di panico borsistico consiglia ai cittadini italiani di acquistare azioni di una società (tra l'altro sua) sta compiendo atti per procurare un aumento del titolo in questione (e di rimando un aumento del proprio patrimonio personale).
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte